Benvenuto!

A te che visiti questo sito desidero presentare la mia identità professionale, perché tu abbia alcuni elementi in più, accanto a quelli classici di ogni profilo.

Come medico e specialista in ambiti chirurgici mi sono sempre posto l’obiettivo di documentarmi, studiare, progettare e realizzare la soluzione terapeutica più adatta a risolvere le problematiche poste dalle patologie dei pazienti. Per un risultato efficace, ho sempre tenuto conto, non solo della singola patologia in sé e per sé, ma anche delle sofferenze e del disagio personale, diversi da caso a caso, con cui questa era vissuta dal paziente.

Con tenacia e costanza, ho dedicato i miei studi e la mia attività clinico-chirurgica nei reparti di cliniche universitarie e nella mia libera professione allo scopo di affrontare la patologia di ogni paziente, analizzandola attentamente, per evitare ad ogni costo di “arrendersi” di fronte a casi per cui sembrava impossibile trovare una terapia chirurgica soddisfacente.

Ogni manuale di chirurgia studiato ha rappresentato un percorso affascinante di come l’intelligenza, la creatività e la competenza tecnica possano trovare sempre nuove soluzioni per curare malattie, ripristinare funzionalità, correggere disarmonie, e migliorare quindi lo stato di salute e il benessere dei pazienti.

E’ stata questa tensione che mi ha consentito di realizzare durante il mio percorso professionale alcune tecniche innovative, in vari ambiti chirurgici.

Una volta pubblicate, queste soluzioni divengono fruibili da altri che si trovano di fronte ad analoghe difficoltà e possono rappresentare un approccio di base che, mi preme sottolineare, è suscettibile di ulteriori modifiche e perfezionamenti.

I risultati ottenuti, validati dall’esperienza, sono il frutto anche di una storia professionale composita, di un complesso di competenze acquisite in ambiti chirurgici diversi e di un approfondito studio dell’anatomia umana, base essenziale, per progettare ed eseguire correttamente qualunque intervento chirurgico.

Hanno, infatti avuto un ruolo determinante per la ideazione di nuove tecniche, nel loro intreccio, accanto alla Chirurgia plastica, la Chirurgia dell’infanzia, nella quale si affrontano situazioni sempre nuove e diverse, legate a strutture anatomiche in forte evoluzione, la libera professione come chirurgo plastico ed estetico, in cui la ricerca della perfezione dei lineamenti e delle forme pone problematiche di tecnica chirurgica tanto più ardue, quanto più sono impercettibili la lesione o il “difetto”  da riparare, e la visione lucida della complessità della struttura anatomica in cui addentrarsi in ogni intervento.

Un ringraziamento ai grandi maestri italiani e stranieri che ho avuto e, in particolare, per l’Oftalmoplastica, al Prof. R. A. Meduri, che ha sostenuto e incoraggiato il percorso di realizzazione delle tecniche che presento e ai pazienti, che hanno accettato l’applicazione delle tecniche innovative e collaborato attivamente alla loro sperimentazione.